Crea sito
Arsenale Creativo Pavia

Progettazione partecipata

La charrette, s’il vous plaît!

charrette 03

Signore e signori, ecco a voi la sintesi del lavoro svolto durante la Charrette del 4 e 5 novembre 2016!

Per chi si fosse appena sintonizzato, quello della Charrette è stato l’ultimo step di progettazione partecipata attivata dalla nostra associazione per, finalmente, visualizzare su carta le proposte dei cittadini in merito alla riqualificazione dell’Arsenale.

Il risultato delle due giornate di confronti, discussioni e disegni non è vincolante a livello progettuale ma ha lo scopo di esplorare le possibilità che le nostre proposte offrono e di capire quali possano essere i diversi modi di implementarle in sinergia con i vincoli portati dall’area stessa o dalle scelte degli enti pubblici (esempio su tutti, un prossimo trasferimento dell’archivio regionale lombardo all’interno dell’Arsenale).

L’opera di sintesi dei risultati della Charrette, che confluirà in una mostra cittadina, sta coinvolgendo i professori Giulio Ernesti e Raffaella Neri, entrambi docenti rispettivamente allo IUAV di Venezia e al Politecnico di Milano, dunque per ora possiamo offrirvi un riassunto testuale e alcune foto, rimandando al più presto una immersione nelle immagini, sensazioni e prospettive che hanno costituito il laboratorio.

Ma vedrete, ne varrà l’attesa!

 

Alcuni momenti della Charrette

charrette 01

charrette 02
charrette 04

charrette 05

Arsenale: si va per continuare!

Charrette-A4-Web-21-ottobre-001
Clicca qui per l’evento Facebook

Stiamo seguendo l’iter burocratico che porterà alla messa in vendita dell’ex area militare di via Riviera: ancora un po’ di pazienza e avremo tutte le informazioni che ci servono, sia sullo stato fisico dell’Arsenale che sulle conseguenti intenzioni del Demanio, l’attuale proprietario.

Vogliamo continuare a promuovere un recupero che dia rilievo alle idee, la creatività e i bisogni dei cittadini: per questo stiamo programmando una nuova fase di progettazione partecipata, che andrà a completare ulteriormente i laboratori già svolti di raccolta proposte (Open Space) ed elaborazione delle linee guida.

Il prossimo passo sarà un laboratorio di Charrette, previsto per il 4 e il 5 novembre presso la Fondazione Clerici: un momento di nuove proposte ma anche, e soprattutto, pratico, in cui mettere sempre più a fuoco dove e come le nostre idee potranno realizzarsi concretamente.

Siete curiosi? La prima serata, di introduzione, sarà

Venerdì 21 ottobre
ore 18:00
sale del Broletto (entrata via Paratici)

Approfondiremo insieme cosa è una Charrette e studieremo la situazione attuale.

Speriamo di vedervi, come sempre, numerosi.

Rivalutare l’Arsenale può davvero significare rivalutare Pavia: facciamolo insieme!

Le linee guida per l’Arsenale di Pavia!

image-0001
Clicca sull’immagine per aprire il file pdf

Finalmente sono pronte le linee guida! Diciotto pagine che riassumo in un testo coerente tutte le proposte pervenute, le idee e le osservazioni che si sono aggiunte in questi mesi di lavoro.
Il documento è la bozza che verrà discussa all’assemblea pubblica del 24 novembre presso il Collegio Valla, alle ore 21.00. Dopo l’approvazione da parte dell’assemblea, il documento andrà ad aggiungersi alla manifestazione di interesse promossa dal Demanio.

A presto!

Progettazione partecipata – Atto III

1

 

Cari cittadini, cari amici, siamo felici di invitarvi all’appuntamento che rappresenta la terza tappa del percorso di progettazione partecipata. Piccolo flashback riassuntivo: ad aprile si è conclusa la prima fase del lavoro, durante la quale abbiamo raccolto una serie di interviste, coinvolgendo decine di pavesi, che ci hanno aiutati a delineare un’immagine di Pavia, dei suoi punti di forza e debolezza; a giugno, dopo l’open day dell’Arsenale, abbiamo invece aperto la seconda fase, svolgendo un lavoro più allargato, con circa 200 cittadini, a seguito del quale è stato prodotto un instant report contenente 41 proposte che riguardano il riutilizzo dell’area di via Riviera.

Siamo quindi giunti alla tappa successiva: il 14 ottobre, negli stessi spazi che ci avevano ospitati in estate, daremo forma alle idee raccolte finora, in modo da renderle sinergiche e coerenti fra loro. Il risultato sarà quindi una serie di “linee guida” su ciò che la città vorrebbe vedere all’Arsenale.

Tali linee guida saranno materiale prezioso per il Comune di Pavia e potranno diventare, nel corso dei prossimi mesi, elementi vincolanti all’interno del PGT.

Il viaggio è ancora lungo ma insieme andremo lontano!

Tutti possono partecipare all’incontro del 14, anche se si avvicinano per la prima volta alla progettazione partecipata, in maniera libera e gratuita.

Durante la serata è anche previsto un buffet conviviale a cura di Apolf Pavia.

“Quale futuro per l’Arsenale?” – Il libro delle proposte

image-0001
Clicca sull’immagine per aprire il file pdf

Sono stati due giorni di confronto intensi e stimolanti, quelli del 29 e 30 giugno all’Apolf. Circa 200 cittadini hanno messo sul tavolo 41 proposte, discusse ognuna in un gruppo di lavoro, e insieme abbiamo creato questo: il libro delle proposte sull’Arsenale, che trasformerebbero l’Arsenale in un nuovo quartiere della città, vivace, vissuto, un motore di sviluppo.

Non si tratta di un progetto finito ma di una prima indicazione delle linee guida che parlano dei desideri dei partecipanti all’Open Space. Un patrimonio non da poco.

«Conosci Pavia? Hai mai sentito parlare di Arsenale?» La sintesi delle interviste

idee arsenale

 

L’avete aspettata con trepidazione, immaginata, sognata… ed è arrivata! La sintesi delle interviste fatte nei mesi scorsi a testimoni significativi della realtà del territorio pavese (membri di associazioni, studenti, politici, giornalisti, imprenditori, rappresentanti di comunità religiose ecc.) si può scaricare direttamente da questo link.

Si tratta della prima parte del lavoro svolto dalla nostra associazione, attività che ci ha permesso di iniziare a farci un’idea dei bisogni della città e, al contempo, cominciare a farci conoscere.

La sintesi NON contiene nessuna delle proposte uscite durante il Laboratorio Open Space di progettazione partecipata: su quello stiamo ancora lavorando, restate collegati per novità a brevissimo!

Openday 21 giugno: 2500 volte grazie!

irriducibili all'arsenale
Gli ultimi ad andare via, con l’Arsenale sullo sfondo

Ci siamo ripresi dall’intensa giornata di domenica, in cui finalmente l’Arsenale ha aperto le sue porte alla città. Qualcosa si muove davvero. Il bilancio è estremamente positivo: quasi 2500 visitatori e un totale di circa 100 volontari impegnati su tutto l’arco della giornata, non potremmo essere più soddisfatti!

Mai come domenica Pavia ha dimostrato che il lavoro di ognuno è indispensabile e insostituibile per raggiungere dei risultati positivi. Per questo vogliamo ringraziare tutti.

Grazie ai cittadini che hanno a cuore le sorti dell’Arsenale: il vostro sostegno è reale e tangibile ed è il vero motore della progettazione partecipata e di tutto il lavoro che stiamo portando avanti da tanti mesi.

Grazie al Comune di Pavia, che ha reso materialmente possibile l’openday rendendosi interlocutore del Demanio: sindaco, assessori (li abbiamo visti proprio tutti!) e dirigenti hanno partecipato attivamente alle attività di supervisione, coordinamento, registrazione e, in generale, controllo continuo della situazione.

ruffinazzy registrazione
Anche gli assessori comunali si sono prestati come volontari!

Grazie ai tantissimi volontari che, tramite Arsenale Creativo e Fai, hanno deciso di dedicare qualche ora del proprio tempo a guidare i tantissimi visitatori all’interno dell’area, assicurandosi che le visite si svolgessero al meglio. Il Fai in particolare ha messo a disposizione la sua fondamentale esperienza nella gestione di eventi importanti come quello di domenica scorsa.

Grazie a chi si è speso per la sicurezza: Polizia locale, Protezione civile, Parco del Ticino, Croce verde e Croce rossa. Fortunatamente è andato tutto bene ma, senza di voi, la giornata non avrebbe potuto nemmeno essere immaginata.

Grazie agli ex-lavoratori dell’Arsenale che si sono messi a disposizione dei cittadini raccontando loro aneddoti e curiosità su questo luogo splendido.

Grazie ad Asm che ha pulito l’intero percorso in tempi brevissimi, in modo da renderlo praticabile, più sicuro e piacevole per i visitatori.

Grazie a Giulio Ernesti che ha curato la mostra sulle buone pratiche in Europa e in Italia e all’Università che ha arricchito l’esposizione con i suoi progetti per l’area.

Grazie ad “Ascolto Attivo”, senza il quale tutto il lavoro di Arsenale Creativo sarebbe lento e incerto: siete una fonte di sicurezza.

Grazie a Silmy Mohamed, della pizzeria accanto, per averci regalato, in modo del tutto inaspettato quanto gradito, acqua, coca e bicchieri nel momento di maggior caldo, permettendoci di offrire qualcosa da bere anche ai passanti.

Grazie agli amici che, in modo del tutto spontaneo, ci hanno regalato un sorriso portandoci cose buone da mangiare.

Quella di domenica è davvero stata una giornata a coronamento di un anno e mezzo di lavoro, divenuto man mano più intenso. Nulla è più bello e gratificante del sentire le persone piene di sorpresa ammirazione per le scoperte potenzialità dell’Arsenale: finchè non lo si vede non si capisce appieno e l’effetto è davvero folgorante.

Non vi ringrazieremo mai abbastanza.