Crea sito
Arsenale Creativo Pavia

assemblea

Cena e assemblea di fine anno – 3 dicembre

CENA-CONVIALE-PER-ARSENALE-BENE-COMUNE-3-Dicembre--002

Caro Amico,

Arsenale Creativo ti invita alla:

Assemblea straordinaria dei soci e cena conviviale tra i cittadini interessati al riuso dell’ Arsenale di Pavia come Bene Comune.

SABATO 3 Dicembre 2016 Piazzale Tevere 10, Pavia 

Ore 19:00 – Assemblea, aperta a tutti, con il seguente ordine del giorno:

– Relazione del Presidente
– Relazione del Tesoriere
– Approvazione documento Charrette
– Approvazione passi successivi
– Proposte riguardanti il Direttivo
– Varie ed eventuali

Potranno votare i tesserati 2016 e quelli del 2015 che rinnovano in loco la tessera.
Sarà possibile tesserarsi per il 2017. Sia il rinnovo che il nuovo tesseramento è di 10 euro a persona o gruppo informale e 20 euro ad associazione/ente.

Chiunque può partecipare all’assemblea, anche se non tesserato, come di consueto.

Ore 20:30 – Cena conviviale con menù che valorizza le tipicità del territorio 

Costo della cena: 25 Euro.

Prenotazione obbligatoria: 340 5706876 – 333 3464334

Il ricavato della serata sarà devoluto all’ Associazione Arsenale Creativo per coprire i costi del percorso di “progettazione partecipata” attivato con i cittadini pavesi.

Grazie per la collaborazione allo Chef Magnini ed alla sua famiglia.

Il menù prevede:

Risott cun i lander e faseau, pasta ad salam e un cicin ad vin russ
Cudghìn cun lentis dl’ort suta ca’
Furmag bon dla vaca alegra
duls a surpresa trai a sema da artista
Al vin al gh’è, rus e bianc, insema a l’aqua dal Sendic
Cafè e masacafè
Amis a vuluntà

Fondare o non fondare? Questo è il dilemma! – Assemblea pubblica

weezels

Ci siamo eh. Dopo qualche mese trascorso a riflettere, elaborare, ridare un senso, abbiamo trovato la soluzione. O meglio, quella che potrebbe esserlo.

Un anno fa ci trovavamo a interloquire con il Comune di Pavia e, per questo, a doverci dare un volto giuridico che avesse una stabilità: per questo, da gruppo informale, siamo diventati un’associazione vera e propria.

Oggi si ripropone una situazione, in qualche modo, simile: come possiamo renderci interlocutori forti, credibili e solidi davanti all’ente pubblico proprietario dell’Arsenale, che è il Demanio? Una delle strade potrebbe essere quella di promuovere una Fondazione di partecipazione.

Ne parleremo in modo approfondito all’assemblea pubblica che si terrà mercoledì 4 maggio 2016 alle ore 21:00, presso il Collegio Valla (viale della Libertà n° 30). L’incontro sarà aperto a tutti.

Per chi volesse cominciare ad approfondire la tematica della Fondazione di partecipazione, alleghiamo un documento informativo a riguardo, a cura di Antonio Vercellone.

 

Tic-tac Arsenale

arsenale 07 copertina

 

 

 

 

 

 

Sulle rive del Ticino è stata da poco inaugurata una splendida pista ciclabile. Totalmente immersa nel verde, da un lato le acque tranquille del fiume, dall’altro… reti di protezione di un’area militare, quella dell’Arsenale, per decine di metri: un enorme buco nero all’interno della città, lasciato alla noncuranza e al degrado.

Quest’area non dovrebbe essere inaccessibile ma messa a disposizione della cittadinanza tutta, perchè possa diventare luogo di socializzazione, lavoro, cultura e supporto alle fasce di popolazione più deboli.

Abbiamo pensato di parlarne direttamente con i rappresentanti delle istituzioni: sono stati invitati il Presidente della Provincia Daniele Bosone, il Sindaco Alessandro Cattaneo e tutti i candidati a sindaco delle prossime elezioni comunali.

Non mancate: Pavia ha urgente bisogno di risposte.

[Comunicato] Un arsenale di idee

A Pavia, in via Riviera, si trova l’Arsenale, l’area che ospitava il Genio militare. Questo complesso, di 140.000 mq, è molto interessante dal punto di vista della storia, per l’estensione, la collocazione e qualità architettonica di alcuni edifici risalenti al periodo immediatamente successivo all’Unità d’Italia e vincolati dalla Soprintendenza ai beni ambientali e architettonici. Il PGT (piano di governo del territorio) prevede la demolizione totale dell’esistente, la destinazione a edilizia privata e la costruzione di una strada.

Con il D.lgs 85/2010, sul federalismo demaniale, il Comune e la Provincia di Pavia hanno la possibilità di richiedere a titolo gratuito la cessione dell’Area. Noi, Comitato Cittadino per la tutela e il recupero dell’area ex Genio militare – Arsenale Creativo, crediamo che una prima tutela possa avvenire tramite l’acquisizione dell’area e chiediamo all’Amministrazione Comunale l’approvazione di una Variante al PGT per assicurarne l’uso pubblico-sociale.

Immaginiamo uno spazio di socialità e creatività che possa comprendere: polo scolastico,cinema-teatro, area concerti e spettacoli, sedi delle associazioni, coworking e cohousing, orti urbani, centri di riuso, laboratori di artigianato e molto altro.

Tanti cittadini potranno arricchire questo elenco di idee: ne abbiamo un arsenale.

Proponiamo un percorso di “progettazione partecipata” così da affidare l’area alla cittadinanza e provvedere in modo concertato alla stesura di un progetto che si avvalga dell’opera e della fantasia di studenti universitari coordinati, a titolo gratuito, da architetti e ingegneri.

Chiediamo al sindaco Alessandro Cattaneo, al presidente della Provincia Daniele Bosone e ai candidati sindaci di rispondere con rapidità alla nostra richiesta e di venire a esprimere più diffusamente il loro pensiero all’Assemblea Pubblica che si terrà Mercoledì 16 Aprile alle ore 21.00 presso la biblioteca del collegio Valla, in Viale Libertà.

* * * * *

Mettiamo a disposizione il volantino con il testo del comunicato, da diffondere e stampare liberamente.

Arsenale Creativo: Cosa Chiediamo

Il 26 Marzo 2014, in S.M. Gualtieri si è costituito il “Comitato cittadino per la tutela e il recupero dell’area Genio militare – Arsenale Creativo.” Lo scopo del comitato è la tutela e successiva valorizzazione dell’area sopra citata: la cittadinanza è caldamente invitata a partecipare, ne possono far parte persone, enti, associazioni, ecc…

Dall’assemblea sono emersi diversi punti fondamentali:

1) Si è riscontrata la necessità primaria di un cambio del PGT per l’area in oggetto, in quanto le attuali indicazioni sembrano incompatibili con la tutela del bene. Come comitato ne chiediamo quindi la celere modifica al Comune di Pavia.

2) Chiediamo maggiori informazioni sulle disposizioni dell’eventuale acquisizione dell’area da parte degli enti pubblici, Provincia, Comune e Camera di commercio: serve conoscere le tempistiche precise, sapere se la transazione necessiti di un progetto preliminare e ogni altro dettaglio.

3) Il comitato si pone come interlocutore sullo sviluppo dell’area, portando le competenze e il contributo di ogni membro, oltre a svolgere su questa una funzione di monitoraggio.

4) L’assemblea crede infine ci sia bisogno di maggiori approfondimenti sulle condizioni dell’area per poter presentare dei progetti credibili; si figura comunque la possibilità di creare un’area a vocazione culturale, artistica, hobbistica, ludica e artigianale. Un progetto complesso e strutturato che preveda, inoltre, spazi di socialità per giovani, anziani che sia, infine, ponte tra cultura, economia e cittadinanza.

Ribadiamo l’invito iniziale: abbiamo bisogno di noi, noi tutti cittadini.

Prossimamente la data e il luogo del secondo incontro del comitato.

assemblea 26 marzo

26 marzo, nasce un comitato!

Non c’è un modo diverso per dirlo: ieri sera è andata bene. L’incontro è stato partecipato, c’erano tanti giovani, tante associazioni e, soprattutto, tanta disponibilità a parlarsi e confrontarsi.
Il Comitato “Arsenale Creativo” è insomma (quasi) costituito: a breve pubblicheremo un comunicato con un report della serata e l’ufficializzazione della nascita di questa nuova realtà cittadina.
Certo, siamo solo all’inizio: incontrarsi ieri è servito a guardarsi in faccia, capire quali sono le nostre potenzialità e cominciare a darsi delle linee d’azione. Il lavoro è ancora tutto da fare e forse questo è il momento più bello: nulla è meglio di avere davanti a sè ogni possibilità.

Per chi ieri si fosse perso dei pezzi o non avesse potuto partecipare, nel frattempo, mettiamo a disposizione le slide presentate a introduzione dell’incontro.